Articoli

PERCHÉ?

Swimforparkinson 2022

👉 𝑺𝑾𝑰𝑴 𝑭𝑶𝑹 𝑷𝑨𝑹𝑲𝑰𝑵𝑺𝑶𝑵 𝑰𝑰𝑰 𝒆𝒅𝒊𝒛𝒊𝒐𝒏𝒆
6 𝑠𝑒𝑡𝑡𝑒𝑚𝑏𝑟𝑒 2022
𝑇𝑟𝑎𝑣𝑒𝑟𝑠𝑎𝑡𝑎 𝑎 𝑛𝑢𝑜𝑡𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑜 𝑆𝑡𝑟𝑒𝑡𝑡𝑜 𝑑𝑖 𝑀𝑒𝑠𝑠𝑖𝑛𝑎
𝐷𝑎 𝐶𝑎𝑝𝑜 𝑃𝑒𝑙𝑜𝑟𝑜 𝑎 𝐶𝑎𝑛𝑛𝑖𝑡𝑒𝑙𝑙𝑜

𝘜𝘯𝘢 𝘴𝘲𝘶𝘢𝘥𝘳𝘢 di 30 persone  𝘤𝘰𝘮𝘱𝘰𝘴𝘵𝘢 𝘥𝘢 21 Pazienti 𝘗𝘢𝘳𝘬𝘪𝘯𝘴𝘰𝘯 e 9 tra  𝘤𝘢𝘳𝘦𝘨𝘪𝘷𝘦𝘳𝘴 𝘦 𝘯𝘦𝘶𝘳𝘰𝘭𝘰𝘨𝘪, 𝘵𝘰𝘳𝘯𝘦𝘳𝘢̀ 𝘤𝘰𝘯 𝘦𝘯𝘵𝘶𝘴𝘪𝘢𝘴𝘮𝘰 𝘢 𝘴𝘧𝘪𝘥𝘢𝘳𝘦  𝘭𝘦 𝘢𝘤𝘲𝘶𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘰 𝘚𝘵𝘳𝘦𝘵𝘵𝘰 𝘥𝘪 𝘔𝘦𝘴𝘴𝘪𝘯𝘢

CLICCA QUI PER AIUTARE LA RICERCA sulla MALATTIA DI PARKINSON
👇
https://www.gofundme.com/f/swim-for-parkinson

Dr Tommaso Schirinzi

Preparazione R.

 

 

 

Trekking Day 2022

Il nostro 1^ Trekking Day

Una giornata all’insegna dell’attività motoria e della condivisione tra persone che scelgono di stare insieme
per confrontarsi e raccontarsi sostenendosi a vicenda.
Tutto questo è stato possibile grazie al sostegno di Autocentri Balduina, quando dietro un’azienda leader del settore c’è anche il cuore.

http://www.autocentribalduina.com

 

 

#WPD2022

Domenica 10 Aprile in occasione della Giornata Mondiale dedicata al Parkinson , #WPD, proponiamo una mattinata  all’aria aperta, all’insegna dell’attività motoria e della socialità  .

Pedaleremo per circa 20 km lungo la pista ciclabile del Lungotevere, partendo da  Testaccio per arrivare a Ponte Milvio  ammirando la maestosità ed il fascino di Roma, facendo piccole pause utili per ascoltare  la nostra guida.

Ricercatori  con le associazioni romane Parkinzone e PGR, patrocinate dalla Fondazione LIMPE insieme per ribadire l’importanza della pratica sportiva nella Malattia di Parkinson fin dall’ esordio.

 

GNP 2021

Collegati

https://www.facebook.com/parcocolosseo/videos/2981935968711031

per rivedere tutto l’evento in onore della Giornata Nazionale Parkinson

dalla meravigliosa
Curia Iulia Parco del Colosseo, Roma.

L’ evento è promosso  da Limpe-Dismov

Ringraziamo il Dr Modugno per il graditissimo invito

 

Ricerca Scientifica 2021

 

Questo studio, condotto dai ricercatori dell’Università di Roma Tor Vergata in collaborazione con l’Icahn School of Medicine at Mount Sinai di New York, ha analizzato il rapporto tra traumi cranici e Malattia di Parkinson ad esordio giovanile (al di sotto dei 50 anni).

I traumi cranici, anche se di minore entità ed occorsi in particolare in ambito sportivo, sono emersi come fattore di rischio per la Malattia di Parkinson ad esordio giovanile.
Nei soggetti con Malattia di Parkinson ad esordio giovanile, i meccanismi con cui i traumi cranici favoriscano la malattia non sono ancora chiariti; nei soggetti con esordio più tardivo (superiore ai 50 anni) invece, i traumi cranici possono essere posti in relazione a processi di neurodegenerazione che coinvolgono la proteina tau.
Lo studio dimostra anche che la pratica di sport prolungata nel corso della vita può contribuire a ritardare la comparsa della malattia ad età più tardive.
https://link.springer.com/article/10.1007/s00702-021-02370-8?wt_mc=Internal.Event.1.SEM.ArticleAuthorOnlineFirst&utm_source=ArticleAuthorOnlineFirst&utm_medium=email&utm_content=AA_en_06082018&ArticleAuthorOnlineFirst_20210715