Articoli

Urban Land Tattoo Expo 2020

25/26/27 Urban Land Expo Tattoo Palacavicchi- Roma

La Pgr onlus è felice di partecipare alla 4^ edizione della Convention Internazionale, tappa imperdibile per gli amanti della street art e del tattoo.

Ringraziamo Alessio Greco per l’invito, il supporto  e la sua  vicinanza, da sempre pronto a correre in aiuto dei più fragili.
Grazie ad Alessandro Cecco Ceccato  per averci donato la sua arte  e per essere al nostro fianco  insieme a  Godoodrootatoo.
Il ricavato per l’acquisto a libera offerta delle stampe  Tattoons  verrà totalmente donato a PGR onlus.
Emanuela Olivieri , Monica Tamburini ed altri amici saranno presenti nell’apposito space stand nei tre giorni di Urban a Land.
STAY TUNED….SUCCEDERANNO COSE !!!

,

Swim for Help

Il 30 agosto CeciliaFerrari , Emanuela Olivieri, Nicola Modugno , Emilia Tetta  ad altri amici percorreranno circa 2.000 metri per divertirsi e per sensibilizzare  ancora una volta l’opinione pubblica sulla malattia di Parkinson.
Swim for Help è un evento organizzato da Parkinson Ticino per raccogliere fondi che andranno a finanziare progetti di formazione per la riabilitazione fisica complementare indirizzata a persone colpite da questa patologia.

Il programma prevede una traversata popolare a nuoto di circa 2 km da San Nazzaro ad  Ancona, Lago Maggiore 

Unitevi a noi !!!!

Per iscrizioni cliccare sul link sottostante:

https://forms.gle/a5fgaC8SwDSnMAZz8

, , ,

Studio Scientifico Covid-19 & Parkinson

Condividiamo con orgoglio la pubblicazione del primo Studio Scientifico sulle esigenze
auto-segnalate dai pazienti con Malattia di Parkinson durante il Covid-19 in Italia.

Tommaso Schirinzi , Rocco, Giulia Di Lazzaro, Antonio Pisani, Alessandro Stefani, Mariangela Pierantozzi, Mercuri, Garasto, Conti, Liguori , Scalise, Bovenzi

https://link.springer.com/epdf/10.1007/s10072-020-04442-1?sharing_token=fH3W-0-MAbv_FFZvHziuKfe4RwlQNchNByi7wbcMAY5Vkjgr4DXq0uyDcIvMH5O55pl1EU869PHofAdKkzHqWlxGM77wqThmzv8xcajBTQk9u3BQc0cIXoC8MAh_WoVdyE1hKRhajv7T7GNQNThcXLtFJIaqLPDOevQe-CgaGCo%3D

,

Logopedia e Neuroscienze

Si è svolto il 15 febbraio a Roma il primo incontro del progetto “Logopedia e Neuroscienze” tenuto dalla Drssa Claudia De Santis.

A breve la Ass. Parkinson Giovanile Roma Onlus comunicherà le prossime date utili per iscriversi al seminario gratuito.
Gli incontri sono rivolti a malati e caregiver della capitale.

 

 

, ,

Ing Giovanni Saggio

Prof. Giovanni Saggio , Professore di Ingegneria Elettronica Università Tor Vergata di Roma ci spiega come grazie all’intelligenza artificiale si possono individuare i segni di una malattia dalla voce di qualcuno. La tecnologia può anche essere utile per diagnosticare l’attuale focolaio del nuovo coronavirus.
Il Prof. Saggio è Membro fondatore del Comitato Scientifico della PGR onlus

IL 7 MAGGIO ALLE ORE 17:00 INTERVISTA  ALL’ ING. SAGGIO

https://www.dpa-international.com/topic/italian-professor-can-tell-sick-just-hearing-speak-urn%3Anewsml%3Adpa.com%3A20090101%3A200116-99-504822

 

 

, ,

Codiv-19 e Parkinson


A cura della Drssa Giulia Di Lazzaro , Neurologa e Membro del CS  della nostra Associazione

Molte sono le domande che si stanno ponendo i pazienti affetti da malattie croniche, tra cui la malattia di Parkinson, in questi giorni. I dati disponibili sul Covid-19 e la malattia di Parkinson sono ancora molto pochi, dato il breve lasso di tempo dalla scoperta del nuovo coronavirus. Ciononostante, cercherò di rispondere ad alcune domande:

 

I pazienti affetti da malattia di Parkinson sono più suscettibili all’infezione da Corononavirus?

Non è stato riportato un aumento della suscettibilità all’infezione da Covid-19 nei pazienti con malattia di Parkinson.

I pazienti affetti da malattia di Parkinson sono più soggetti a complicanze se infettati da Coronavirus?

Al momento i fattori di rischio per un decorso complicato della malattia sono:

1. patologie pregresse, tra cui ipertensione, diabete, cardiopatie ischemiche croniche, bronchite cronica
2. l’età avanzata. Non ci sono invece dati che supportino un maggiore rischio per i pazienti affetti da malattia di Parkinson.

In particolare, il primo rapporto dell’ISS del 7 marzo sui dati Italiani afferma:

….L’età media dei pazienti presi in esame è 81 anni, circa 20 anni superiore a quella dei pazienti che hanno contratto l’infezione, e le donne sono 28 (26.7%). La maggior parte dei decessi 42.2% si è avuta nella fascia di età tra 80 e 89 anni, mentre 32.4% erano tra 70 e 79, 8.4% tra 60 e 69, 2.8% tra 50 e 59 e 14.1% sopra i 90 anni.

Le donne decedute dopo aver contratto infezione da COVID-2019 hanno un’età più alta rispetto agli uomini (età mediana donne 83.4 – età mediana uomini 79.9)..La comorbidità più rappresentata è l’ipertensione (presente nel 74,6% del campione), seguita dalla cardiopatia ischemica (70,4%) e dal diabete mellito (33,8%).

Il tempo mediano dall’insorgenza dei sintomi al ricovero in ospedale è stato di 5 giorni e la mediana del tempo intercorso tra il ricovero e il decesso è stato di 4 giorni.” (Fonte: https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/)

Se avessi bisogno di cure, potrei usufruire delle stesse terapie delle altre persone?

Non esistono al momento terapie specifiche per l’infezione da Covid-19, né per la malattia più grave da esso causata, la SARS-Cov-19 (sindrome da distress respiratorio acuto da infezione da nuovo coronavirus 2019). L’assistenza medica prevede terapie di supporto il cui accesso non è precluso dalla malattia di Parkinson.

Qualora contraessi l’infezione, dovrei modificare la terapia?

Non è indicato modificare la terapia dopaminergica in corso di infezioni.

 

,

Ing. Giovanni Saggio

È un vero onore per noi condividere l’intervista dell’ Ing. Giovanni Saggio inerente il Guanto Sensoriale.

L’ Ing Saggio è membro fondatore del Comitato Scientifico della nostra Associazione.

https://didattica.uniroma2.it/docenti/curriculum_vitae/4984-Giovanni-Saggio

 

 

,

Convention LIMPE-DISMOV

Grande partecipazione alla seconda edizione della Convention “ Corpo&Anima” presso l’hotel Ergife Palace di Roma.

Una Convention che mette il Paziente al centro del dibattito rendendolo parte attiva.
Molti i temi trattati dagli illustri relatori intervenuti….aggiornamenti sulla ricerca in campo farmacologico, la genetica, l’importanza della pratica sportiva, la carenza di alcuni medicinali, le cure complementari, l’assistenza medico-legale, gli effetti collaterali dei farmaci, il ruolo del Caregiver.

Nel rivivere l’impresa della 1^ edizione della swimforparkinson  si è creato poi,  un momento di grande commozione, ricordando Marisa Sivo, prematuramente scomparsa a seguito di un malore improvviso.

Il Comitato Italiano Associazioni Parkinson e la PGR escono da questa due giorni straripanti di idee e sempre più consapevoli che bisogna unire le forze e  mettere  le proprie competenze al servizio del mondo Parkinson.

Al prossimo anno!!!

Condividiamo  con voi qualche scatto della nostra Convention.